Loading...

Supporto e FAQ DkR.CLOUD

L’intero sistema è basato su tecnologia touch, basta semplicemente cliccare con il dito su un’icona per selezionarla, discorso a parte vale per le applicazioni Windows virtualizzate, è possibile interagire con esse con alcuni gesti combinati delle dita in modo tale da emulare il clic del mouse (funzionano come un touchpad).
Per maggiori informazioni guarda il video tutorial

Il servizio DkR.CLOUD è bilingue. Il passaggio dall’italiano all’inglese è semplice e rapido:

  1. Cliccare su Start  Impostazioni  cambio lingua.

Desideri il servizio in un’altra lingua? Non esitare a contattarci!

 

Integrare un sito esterno o una webapp in DkR.CLOUD è semplicissimo. Effettuare il login nel proprio account e:

  1. cliccare con il tasto destro in un punto vuoto del desktop;
  2. scegliere Nuovo collegamento;
  3. inserire un titolo (ad esempio, “Prova Integrazione”) e cliccare su Avanti;
  4. inserire nella stringa il seguente comando: dkrIntegraWebApp “https://www.wikipedia.org” “Prova Integrazione” 800 500 0  sostituendo i valori con quelli desiderati:
    dkrIntegraWebAppnome del programma: lasciare invariato (rispettare maiuscole e minuscole!)
    “https://www.wikipedia.org”sito esterno da caricare: inserire l’indirizzo desiderato (mantenere virgolette!)
    “Prova Integrazione”titolo della finestra: inserire quello desiderato (mantenere virgolette!)
    800larghezza in pixel della finestra (facoltativo)
    500altezza in pixel della finestra (facoltativo)
    0modalità schermo intero: se impostata a 1, calcola automaticamente le dimensioni della finestra affinché occupi tutta l’area disponibile (facoltativo)
  5. tramite il menu a tendina è possibile, se lo si desidera, modificare l’aspetto dell’icona;
  6. premere il tasto Crea per concludere la procedura.

Attenzione: a causa delle impostazioni di sicurezza predefinite dei browser è possibile integrare solo webapp con protocollo HTTPS e non HTTP.

DkR.CLOUD calcola la risoluzione a cui aprire le finestre di LibreOffice in base alle dimensioni dello schermo del dispositivo che si sta utilizzando. Nonostante sia possibile connettersi contemporaneamente con 2 dispositivi allo stesso account, ciò è sconsigliato, perchè il sistema mostrerà le finestre LibreOffice sempre alla risoluzione di uno dei due dispositivi (il primo che si è connesso), che risulterà quindi eccessiva o troppo bassa nell’altro.
È perciò sempre consigliabile, dopo che si è utilizzato DesktopRemoto su un determinato dispositivo, effettuare il logout, attendere almeno 30 secondi, ed effettuare poi il login con l’altro dispositivo, in modo che il sistema possa sempre garantire la migliore esperienza d’uso possibile, ottimizzata per il dispositivo che si sta utilizzando.

La velocità delle operazioni eseguite sul proprio DiscoRemoto da PC Windows® può essere limitata da alcuni fattori:

  • il rilevamento automatico delle impostazioni della connessione: per disattivarlo, aprire il Pannello di Controllo di Windows®, scegliere Rete e Internet → Opzioni InternetConnessioni → Impostazioni LAN, deselezionare l’opzione Rileva automaticamente impostazioni e confermare con OK;
  • un bug noto di Windows® Vista: se si utilizza questo sistema operativo, si consiglia di effettuare un aggiornamento mediante Windows Update, poiché molti bug che affliggevano l’implementazione WebDAV delle prime versioni del sistema sono stati successivamente risolti da Microsoft;
  • l’implementazione parziale del protocollo WebDAV da parte dei sistemi operativi Windows®: purtroppo i client WebDAV integrati in questi sistemi operativi presentano delle lacune e lentezze in alcune circostanze. Per risolvere il problema, è possibile installare software di terze parti (uno dei più famosi client è NetDrive, gratuito per uso personale);
  • la lentezza della connessione: l’esperienza d’uso di tutte le applicazioni DkR.CLOUD è direttamente proporzionale alla velocità della propria connessione ad internet.

LibreOffice®, essendo un programma in tempo reale, ha bisogno di scambiare dati con il server molto frequentemente. Alcuni software Antivirus, analizzando ogni singolo pacchetto web inviato dal browser, introducono un ritardo significativo che si ripercuote fortemente sulle prestazioni di LibreOffice®.
Risolvere il problema è molto semplice: è sufficiente configurare il proprio antivirus in modo che le connessioni con il dominio dkremoto.it e tutti i suoi sottodomini non siano filtrate. Ciò non comporta nessun pericolo di sicurezza, dato che DkR.CLOUD dispone già di un filtro lato server.
Se ad esempio utilizzi Avast® Antivirus, è necessario:

  1. avviare il programma;
  2. fra le “Protezioni in tempo reale”, selezionare la “Protezione Web”;
  3. cliccare sul pulsante “Impostazioni Avanzate” ed entrare nella sezione “Esclusioni”;
  4. aggiungere nella prima tabella (“URL da escludere”) la stringa *dkremoto* (asterisco dkremoto asterisco) e premere Aggiungi.

Dopo aver confermato con OK e riavviato il browser, il ritardo sparirà. Se così non dovesse essere, puoi aprire un ticket e richiedere assistenza.

Per far comparire la tastiera è sufficiente effettuare un tocco lungo in un qualsiasi punto dello schermo e successivamente premere sulla scritta che apparirà nell’angolo superiore sinistro dello schermo, sia con iPad® che con un tablet Android®.

Quando utilizzi LibreOffice da iPad® o tablet Android®, immagina che lo schermo del tuo dispositivo sia un grande touchpad come quello dei computer portatili. Quindi, per muovere la freccina del mouse emulato, non dovrai fare altro che spostare il dito lungo lo schermo del tuo tablet. Per effettuare l’equivalente di un click con il tasto sinistro del computer, ti basterà eseguire un singolo tocco breve in un punto qualsiasi dello schermo. Per effettuare l’equivalente di un click con il tasto destro, sarà invece sufficiente eseguire un tocco breve con due dita, mentre per eseguire un trascinamento o una selezione, dovrai fare un tocco singolo immediatamente seguito da un tocco prolungato, mantenendo il dito sullo schermo e muovendolo lungo la direzione richiesta, per poi rilasciarlo a selezione o trascinamento completato.
Questo sistema è necessario per consentirti di agire con la precisione che soltanto un mouse permette, essenziale quando si lavora su documenti e fogli di calcolo complessi.

La funzionalità DiscoRemoto rende accessibile tutti i propri file archiviati su DkR.CLOUD come se risiedessero su un’unità collegata localmente al computer.
Sui computer Windows®, ad esempio, sarà possibile visualizzare il proprio DiscoRemoto all’interno delle Risorse del Computer, trascinando file e cartelle fra il DiscoRemoto e il disco locale come si farebbe con una chiavetta USB.
DiscoRemoto utilizza il protocollo standard WebDAV ed è quindi compatibile con qualsiasi sistema operativo.

Come configurare DiscoRemoto su PC con Windows® Vista/7

  1. Cliccare su Start → Tutti i programmi → Accessori → Esegui;
  2. inserire il testo seguente, sostituendo le due occorrenze di “utente” con il proprio username DkR.CLOUD:
    net use R: \\accesso.dkremoto.it@SSL\utente /user:utente /persistent:yes
  3. premere OK e, quando richiesto, immettere la propria password, confermando con il tasto Invio;
  4. la nuova unità R: comparirà nelle Risorse del Computer. Per comodità è possibile rinominarla in “DiscoRemoto”.

Come configurare DiscoRemoto su PC con Windows® XP

  1. Aprire Risorse del Computer;
  2. cliccare su Strumenti → Connetti unità di rete;
  3. cliccare sul link blu Iscriversi a un servizio di archiviazione in linea o connettersi a un server di rete;
  4. premere Avanti per due volte;
  5. inserire il testo seguente, sostituendo la parola “utente” con il proprio username DkR.CLOUD:
    https://accesso.dkremoto.it/utente
  6. verranno richieste le credenziali d’accesso, che sono le stesse utilizzate per l’accesso a DkR.CLOUD;
  7. verrà richiesto di assegnare un nome alla risorsa. Si consiglia “DiscoRemoto”;
  8. è ora possibile concludere la procedura, cliccando su Fine. Il DiscoRemoto comparirà in Risorse di rete. Per comodità, è possibile creare un collegamento sul Desktop.

Come configurare DiscoRemoto su Mac con Mac OS X®

  1. Avviare Finder;
  2. scegliere Vai → Connessione al server;
  3. inserire il testo seguente, sostituendo la parola “utente” con il proprio username DkR.CLOUD:
    https://accesso.dkremoto.it/utente
  4. premere Connetti e inserire le proprie credenziali d’accesso a DkR.CLOUD.

Come configurare DiscoRemoto su altri dispositivi

Tutti i sistemi operativi moderni, come Linux, Android®, iOS®, Windows Phone® 7 e BlackBerry® OS, supportano il protocollo WebDAV, alcune volte nativamente e altre volte mediante applicazioni di terze parti, spesso gratuite per uso personale.
Essendo impossibile scrivere una guida che copra l’infinità di sistemi esistenti sul mercato, si consiglia di utilizzare un motore di ricerca per trovare un’applicazione WebDAV compatibile con il proprio sistema operativo e una guida alla sua configurazione.
L’indirizzo del server che andrà inserito all’interno del client WebDAV è: https://accesso.dkremoto.it/utente, sostituendo “utente” con il proprio username DkR.CLOUD. Le credenziali che verranno richieste sono le stesse utilizzate per accedere a DkR.CLOUD.
Alcuni client non sono supportano pienamente la connessione criptata SSL: in questi casi, è sufficiente sostituire https:// con http:// nell’indirizzo del server.

Certamente!

Se il tuo software risulta incompatibile con le versioni più recenti di Windows, Linux o di altri sistemi operativi, ma desideri continuare ad utilizzarlo per abitudine, comodità e convenienza puoi affidarti a noi! Non avrai più problemi di obsolescenza dei software. Scopri di più.

DkR.CLOUD ti permette di archiviare i tuoi dati e le tue applicazioni aziendali sui nostri server in totale sicurezza. Lo spazio in cloud è un ambiente sicuro e protetto da virus.

Affidandoti a noi, problemi come il furto, il guasto o lo smarrimento del dispositivo non saranno più tali. I tuoi dati sono protetti e custoditi al 100%.

Certamente!

DkR.CLOUD è un servizio completamente personalizzabile, offriamo una soluzione vantaggiosa per te ed i tuoi clienti: il White Label ovvero la completa brandizzazione del DkR.CLOUD. In totale autonomia e riservatezza puoi, infatti, gestire la tua architettura cloud e rivendere a tua volta il nostro servizio, nelle modalità che preferisci. Scopri di più

Contatti e appuntamenti saranno sempre sincronizzati, in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento.

DkR.CLOUD supporta CalDAV e CardDAV, due protocolli approvati dalla IETF (Internet Engineering Task Force) per la sincronizzazione di calendari e rubriche fra differenti dispositivi.
Questi protocolli sono supportati nativamente da Apple iOS®. Sui dispositivi Android® è sufficiente installare una delle apposite applicazioni di terze parti disponibili sull’Android Martket.
Anche molti client per computer sono in grado di utilizzare questi protocolli, come Apple iCal®, Mozilla Lightning®, MozillaThunderbird®, Microsoft Outlook® (mediante i plugin commerciali “cFos Outlook DAV”, “Outlook CalDav Synchronizer”) e tanti altri.

Per la configurazione, si raccomanda di utiizzare un motore di ricerca per trovare una guida inerente lo specifico dispositivo utilizzato. Solitamente le procedure solo molto semplici e si limitano a indicare come inserire l’indirizzo del server CalDAV/CardDAV e le credenziali di accesso all’interno del programma.
Per ricavare questi dati, è sufficiente:

  • accedere al proprio DesktopRemoto;
  • cliccare sul pulsante Start in basso a sinistra;
  • cliccare su Preferenze di sistema;
  • cliccare su Calendario e Contatti.

E’ possibile installare qualsiasi sistema operativo. DkR.CLOUD è un servizio multipiattaforma (Windows, MAC OS X, Linux, iOS, Android, Chrome OS). Compra per te ed i tuoi dipendenti il dispositivo che preferisci, dimenticando qualsiasi limitazione! Con noi tutta la tua azienda è virtualizzata ed interconnessa! Scopri di più

Certamente! Se già hai navigato tra i nostri vantaggi puoi testare gratuitamente la demo per un mese. Scopri di più

A differenza dei nostri competitor Citrix e VMWare, con DkR.CLOUD puoi virtualizzare solo le applicazioni di cui hai bisogno, senza virtualizzare l’intero sistema. I costi delle licenze saranno di gran lunga inferiori.

On-premises, tradotto letteralmente, significa “nello stabile”.

Optare per un’installazione On-premises ha diversi vantaggi. Rappresenta la migliore soluzione per grandi aziende dotate di numerosi uffici, dipendenti ed utenti. Invece della connessione in remoto ai nostri server esterni situati sul suolo italiano, ti offriamo l’installazione del sistema DkR.CLOUD nel tuo data center aziendale, avrai quindi un controllo sui tuoi dati completo ed assoluto. Scopri di più.

Se già disponi di un data center efficiente, risorse hardware e software adeguati, nonché valide competenze IT è possibile installare DkR.CLOUD direttamente nel tuo data center aziendale attraverso la modalità di installazione On-premises. Scopri di più.

SaaS è l’acronimo di Software as a Service ed indica una modalità di installazione e distribuzione dei servizi cloud. Definisce un’applicazione messa a disposizione in remoto ai clienti attraverso server esterni ed utilizzabile per mezzo del browser Web. I nostri server sono ospitati in un data center ubicato sul suolo italiano e pertanto sottoposti alla legislazione sulla privacy vigente nel nostro Paese. Il data center dispone di certificazione ISO 9001:2008 sulla qualità e  ISO/IEC 27001:2013 sulla sicurezza, dispone di 3 connessioni in fibra ottica verso le principali dorsali internet italiane, gruppi di continuità affiancati da generatori Diesel per sopperire a blackout elettrici anche di diversi giorni, sistema antincendio a gas inerti e sorveglianza 24/24, 7/7, 365/365. Prestiamo inoltre grande attenzione all’ecologia, la totalità dell’energia elettrica utilizzata nelle sale dati, infatti, proviene esclusivamente da fonti rinnovabili (100% Green Renewable energy Guaranteed, Garanzia di Origine ARG/elt 104/11).

Ogni organizzazione ha la possibilità di acquistare o utilizzare una soluzione senza doversi prendere cura del software, esternalizzando quindi risorse e competenze. Numerosi sono i vantaggi alla base della modalità Saas. Scopri di più

I nostri server sono ospitati in un data center situato sul suolo italiano e pertanto sottoposti alla legislazione sulla privacy vigente nel nostro Paese. Dispongono di 3 connessioni in fibra ottica verso le principali dorsali internet italiane, gruppi di continuità affiancati da generatori Diesel per sopperire a blackout elettrici anche di diversi giorni, sistema antincendio a gas inerti e sorveglianza 24/24, 7/7, 365/365.

Mantenere un server interno in azienda comporta dei costi ingenti rispetto alla soluzione in outsourcing. Implica elevati costi di gestione, responsabilità sul servizio e competenze adeguate. Sono numerosi i vantaggi derivanti dall’utilizzo di un server esterno e quindi virtuale, in primis la facilità di gestione e di aggiornamento. I nostri server virtuali permettono l’installazione di qualsiasi sistema operativo, senza alcun vincolo.

La virtualizzazione è una tecnologia software che consente di creare una versione virtuale di risorse, sistemi operativi, applicazioni o reti. DkR.CLOUD offre un servizio di virtualizzazione desktop-based che permette ai tuoi dipendenti ed ai tuoi clienti di essere sempre produttivi in qualsiasi momento ed in qualsiasi luogo e attraverso qualsiasi device. Desideriamo offrire ai nostri utenti un ambiente desktop virtuale comprendente ogni tipo di funzionalità e garantire l’efficienza di un’amministrazione centralizzata.

Diversi sistemi operativi ed applicazioni possono essere virtualizzati su server e visualizzati sul proprio dispositivo (Pc, thin client, Smartphone o Tablet) senza che le risorse a cui essi fanno riferimento siano presenti fisicamente nel device stesso. Ti offriamo un servizio completo con l’esecuzione simultanea e l’integrazione di applicazioni e sistemi operativi eterogenei sui tuoi dispositivi. 

DkR.CLOUD è un servizio ideato da DesktopRemoto S.r.l., una software house innovativa specializzata nello sviluppo di sistemi web-based. Adottando il nostro servizio puoi semplificare la tua infrastruttura informatica e virtualizzare i desktop di dipendenti e collaboratori abbattendo i costi di manutenzione, continuando a utilizzare tutte le applicazioni tradizionali, consolidate in un’unica piattaforma e disponendo di dati, documenti ed applicazioni in qualsiasi luogo e per mezzo di qualsiasi device. Scopri di più.